Log in

L'ex moglie conserva una quota del Tfr anche se il marito si è risposato

Al momento della liquidazione del Tfr, il marito divorziato deve corrispondere alla moglie una quota di quanto ricevuto dall'azienda.

 

Stessa sorte anche per le anticipazioni chieste in costanza del rapporto di lavoro, a meno che il coniuge non dimostri di averle ricevute «prima dell'instaurazione del giudizio divorzile, ovvero durante la convivenza matrimoniale o nel corso della separazione». Lo ha stabilito la Corte di cassazione con l'ordinanza del 26 novembre 2015 n. 24184.[..]

 

Fonte: http://www.diritto24.ilsole24ore.com

Ultima modifica ilLunedì, 14 Dicembre 2015 12:05

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy & Informativa Privacy.

Cliccando su "OK" acconsenti all’uso dei cookie.