Log in

Errore medico e giudizio controfattuale. (Corte di Cassazione, Sezione Penale n. 4063 del 03.02.2021).

La Suprema Corte ritorna sul tema della responsabilità medica e in particolare sul giudizio controfattuale.

Il caso riguardava un medico radiologo il quale, a seguito di una tac, non avendo rilevato la presenza di lesioni per le quali fossero necessari ulteriori accertamenti, dimetteva una paziente.

Successivamente, la paziente decedeva ed il medico veniva sottoposto a processo penale per omicidio colposo.

L'accusa sosteneva la colpa medica basata sulla negligenza del medico in quanto aveva errato nella lettura della tac. L'imputato sosteneva che l'esame diagnostico non era di facile interpretazione in quanto sfocato, inoltre, il caso richiedeva la presenza di un radiologo esperto e specializzato.

Il medico rilevava, altresì, di non aver posto in essere una condotta con profili di imprudenza o imperizia.

Anche i periti nominati dal Tribunale avevano espresso pareri discordanti ed affermato che il referto poteva indurre in errore se il personale atto alla lettura non fosse specializzato.

La questione giungeva dinanzi alla Suprema Corte la quale affermava che “il giudice non deve solo esplorare la condotta colposa ascrivibile al sanitario ma deve anche accertare «quello che sarebbe stato il comportamento alternativo corretto che ci si doveva attendere dal professionista”.

La Corte ritorna cioè sul giudizio controfattuale e, nel caso di specie, annullava con rinvio la pronuncia della Corte di Appello perchè “ha trascurato di considerare il nesso di causa e ha mancato di indicare il grado della colpa” che consisteva nella «difficoltà di lettura della Tac».

Ai fini di una condanna, ricorda la Corte, occorre valutare il grado di colpa in quanto la colpa lieve non è più sufficiente a fondare la responsabilità penale.

Nello specifico occorre compiere il giudizio controfattuale in riferimento alla specifica attività richiesta al personale medico.

                                                                                                                                       

Commento dall' Avv. Carlo Cavalletti iscritto Albo Cassazionisti

 

Via R. Fucini, 49

56125 Pisa

Tel: 050540471

Fax. 050542616

www.studiolegalecavalletti.it

www.news.studiolegalecavalletti.it

 

Ultima modifica ilVenerdì, 19 Febbraio 2021 09:55

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy & Informativa Privacy.

Cliccando su "OK" acconsenti all’uso dei cookie.