Log in

Escluso il lavoro a progetto per gli addetti alle consegne a domicilio. (Corte di Cassazione, Sezione Lavoro n. 23768 del 28.10.2020).

Con la decisione in esame la Suprema Corte ritorna sul tema della corretta qualificazione del rapporto di lavoro degli addetti alle consegne a domicilio.

Nel caso in esame una società in liquidazione proponeva gravame nei confronti dell'Inps e la Corte di Appello competente, a conferma della decisione di primo grado, ribadiva che, in riferimento ai contratti di collaborazione coordinata e continuativa,  non era configurabile alcun progetto ai sensi dell'art. 61, comma 1, del d.lgs n. 276/2003.

I collaboratori in questione, infatti, avevano svolto attività meramente esecutiva e priva di autonomia coincidente con una parte di quella esercitata dalla società committente e non distinguibile da questa.

La Corte, considerava, altresì, di natura assoluta la presunzione di cui all'art. 69, comma 1, d.lgs n. 276 del 2003, di conseguenza per i rapporti di collaborazione operava ope legis la conversione in rapporti di lavoro subordinato.

La vicenda giungeva così dinanzi alla Suprema Corte dove la società datrice di lavoro proponeva ricorso.

La ricorrente censurava la sentenza e rilevava che l'attività a progetto non richiede che il contratto debbba riguardare attività collaterali e differenziate rispetto a quelle della società committente.

Gli Ermellini, però, non condividevano le doglianze rilevate e, pertanto, rigettavano il ricorso proposto.

La Suprema Corte, infatti, specificava che il progetto, qualora esistente, deve essere specifico e gestito in autonomia dal collaboratore, circostanze queste, non rinvenibili nel caso in esame, dove i lavoratori svolgevano mansioni esecutive.

In base a quanto sopra opera la conversione del rapporto in rapporto di lavoro subordinato.

Commento dell' Avv. Carlo Cavalletti iscritto Albo Cassazionisti

Via R. Fucini, 49

56125 Pisa

Tel: 050540471

Fax. 050542616

www.studiolegalecavalletti.it

www.news.studiolegalecavalletti.it

 

Ultima modifica ilLunedì, 30 Novembre 2020 08:40

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy & Informativa Privacy.

Cliccando su "OK" acconsenti all’uso dei cookie.